ART & INCLUSION – PEDAGOGICAL KIT FOR PRACTITIONERS

“Pedagocical Kit for practitioners” consiste in una serie di strumenti utili ad aiutare professionisti a sviluppare le proprie skills, attraverso la messa a disposizione di strategie ed attività innovative e strutturate, che cercano di aiutare a colmare la mancanza di alcune skill attraverso l’arte, come forma di educazione non formale. Cerchiamo anche di esplorare la metodologia della creazione di progetti di vita, semplificando il trasferimento di skills sviluppate da persone con disabilità e persone con problemi di salute mentale, con l’obiettivo di facilitare la loro inclusione sociale e il loro accesso alle attività educative. Il “Pedagogical Kit for practitioners” consisterà in una serie di strumenti ed attività da tutti i paesi partner, creando quindi una sorta di “toolbox” con una dimensione Europea, che sia caratterizzata da diversi contesti sociali e culturali.

EU-SELF Project Book

EU-SELF

Social and emotional skills development in early childhood education and care in Europe

2019-1-BG01-KA201-062593

Project Book

EU-SELF Programs

EU-SELF

Social and emotional skills development in early childhood education and care in Europe

2019-1-BG01-KA201-062593

Programs for Social and Emotional Skills Development for Early and Preschool Children Applied in European Countries

COMPENDIUM

EU-SELF European Countries Overview

EU-SELF

Social and emotional skills development in early childhood education and care in Europe

2019-1-BG01-KA201-062593

European Countries Overview
Social and Emotional development for children aged 0 to 7 years old

COMPENDIUM

READ Literacy Survey Report

READY TO READ –
READ project 2019

1 HU01 KA201 061099
KA2 Strategic
Partnerships for school education Exchange of Good Practices

Summarization of Questionnaires for literacy competences survey

READ Final Publication

Fostering of literacy competences plays a key role in promoting social cohesion and reducing economic
and social disparities. Quality ECE lays the foundations for later success in life in terms of education, well-being, employability, and social integration, and is especially important for children from disadvantaged backgrounds. In 5 of the 7 partner countries the average percentage of early leavers is higher than the EU average. Only Belgium and the enlargement country Bosnia and Herzegovina have better scores. At least 4 of the 7 partner countries (no data from BiH) have scores below the OECD average in the Pisa2019 Reading test. This READ project fully meets the needs of the EU to modernize and improve the quality of early education, increase key competences, and professional development of teachers and educators, also thanks to international cooperation and exchange of good practices. The methodology of the project is based on mutual learning between partners and the exchange of good practices. This has been realised through short-term joint staff training activities organised in each partner country. The goal of the project was to compose an international collection of good practices that support the development of basic reading skills before the actual learning to read process begins. The training activities all focussed on the observation of development activities of literacy competences for pre-school children, and of the reading activities in primary school. For this purpose, a uniform observation scheme was developed to observe the good practices, services offered, and the quality of teaching and training materials. Additionally, the trainings created interesting opportunities to collect data and exchange about the social, cultural and educational contexts, strategies, policies, involved stakeholders (public and/or private). Each country also conducted a literacy competence survey for educators, teachers and parents. A summary of each survey, as well as the observation results are included in this publication.

NET-WORKS Country Report

Questo Country Report raccoglie le informazioni sugli enti di formazione per adulti basati sul lavoro in Ungheria, Irlanda, Macedonia del Nord, Portogallo, Romania, Serbia e Slovacchia. Il documento analizza la coerenza con le politiche europee e internazionali, il networking e i finanziamenti, le sfide e le raccomandazioni.

All Inclusive

Il programma All Inclusive mira a rafforzare l’inclusione sociale dei bambini piccoli con disabilità negli anni precedenti la scuola dell’infanzia, e degli adulti che lasciano l’istruzione tradizionale e/o con ridotta capacità lavorativa. La seguente pubblicazione contiene una breve introduzione al programma, le principali linee guida e il background teorico della ricerca, e infine la lista dei partner coinvolti.

IN MEMO

L’obiettivo di questo progetto è quello di avvicinare gli stati europei e i suoi cittadini e permettere loro di partecipare pienamente alla costruzione/integrazione europea. Attraverso questo programma, i cittadini sono in grado di impegnarsi in scambi transnazionali e attività di cooperazione contribuendo così allo sviluppo di un senso di appartenenza a comuni ideali europei e promuovendo il processo di integrazione europea.
La seguente pubblicazione si compone di due parti, la prima teorico-riflessiva che è dedicata alla memoria, alla disabilità e all’esecuzione dei disabili avvenuta durante il periodo nazifascista. La seconda parte è quella operativa che comprende strumenti e modalità di intervento, attività e proposte concrete e si conclude con la verifica e la valutazione delle attività.

JOBCOACH+

Il progetto ha cercato di sviluppare e trasferire le migliori e innovative metodologie relative alle imprese sociali di inserimento lavorativo e allo specifico profilo professionale del Jobcoach. La pubblicazione è strutturata come segue: innanzitutto, vi è una breve spiegazione della metodologia utilizzata, poi è presente una descrizione del questionario e un focus sul suo obiettivo: indagare e raccogliere le opinioni del pubblico target sui temi principali su cui concentrarsi nel modulo di formazione che sarà creato e la finalità di questo progetto.