Durata: 2020.09.01 – 2023.10.31

Il processo di transizione dovrebbe essere visto come un’importante opportunità per il bambino di sviluppare le proprie capacità socio-emotive. È importante analizzare come il primo approccio del bambino all’istituzione prescolare venga gestito da professionisti e istituzioni di diversa provenienza. L’adattamento è una fase molto importante nella socializzazione del bambino e nel progressivo sviluppo della personalità, poiché la scuola dell’infanzia è la prima fase in cui il bambino incontra per la prima volta l’istituzione. Per adattamento si intende una separazione graduale per diverse settimane, lento adattamento al nuovo ambiente e una transizione delicata. Alcuni dei cambiamenti più significativi che un bambino sperimenta quando va al nido d’infanzia sono la separazione dal genitore, il nuovo ambiente personale e materiale e il cambiamento nel ritmo quotidiano di vita, il nuovo ambiente microbiologico, le nuove abitudini alimentari, i nuovi tipi di alimenti, la necessità di adattarsi all’ambiente circostante. Durante questo periodo di transizione, i bambini e i loro genitori possono incontrare difficoltà a causa delle differenti abitudini presenti nel nuovo ambiente.

L’obiettivo principale è quello di analizzare e confrontare l’importante attività di adattamento socio-comportamentale del bambino nei servizi di assistenza all’infanzia. Questo progetto ha natura transnazionale, questo è un punto fondamentale perché i vari partenariati europei supportano l’identificazione e la condivisione di metodi corretti nella fase di adattamento nei servizi prescolari.

Partner:

-Privatna predskolska ustanova “Montessori IQ” kutak (Bosnia-Erzegovina)

-ARCA Cooperativa Sociale (Italia)

-CEIP Martínez Valls (Spagna)

-Józsefvárosi Egyesített Bölcsödék (Ungheria) -Preschool Pőngerjas (Estonia)