I.ECEC Manuale dell’insegnante

La pubblicazione finale comprende la rassegna della letteratura, i metodi, le osservazioni, i risultati, le buone pratiche relative all’ECEC in una prospettiva interculturale ed esempi pratici derivati dal progetto Intercultural Early Childhood Education and Care Curriculum Design for Professionals (I.ECEC). È stato reso possibile con la collaborazione dei partner Erasmus Brussels University of Applied Sciences and Arts, Università di Firenze (UNIFI) Dipartimento di Educazione, Lingue, Interculture, Letteratura e Psicologia (FORLILPSI), Eötvös Loránd University-Facoltà di Educazione Primaria e Prescolare, Galileo Progetti No-profit Kft., ARCA Cooperativa Sociale a r.l. e Józsefváros United Nurseries. Questo manuale si basa sull’utilizzo della pubblicazione finale. Include una sintesi per ogni capitolo insieme a domande guida per comprendere i risultati finali riguardanti l’inclusione sociale nell’educazione interculturale prescolare. L’obiettivo è quindi quello di concretizzare un accesso diretto della pubblicazione finale al fine di contribuire nell’ambito della formazione degli educatori e della ricerca scientifica orientata alla pratica.

I.ECEC Pubblicazione finale

La globalizzazione e la migrazione hanno aperto la strada ad una maggiore diversità culturale nelle società odierne. Questo cambiamento sociale comporta sfide per gli educatori e gli insegnanti nelle (pre)scuole. Il crescente pluralismo, in particolare il multiculturalismo con la sua diversità linguistica e culturale, sta aumentando la necessità di un curriculum specifico per operare all’interno dei servizi di educazione e assistenza alla prima infanzia (ECEC). In particolare vengono richieste, nuove conoscenze, l’evidenza di programmi consapevoli e buone pratiche che permettano di accogliere e accompagnare la crescita di tutti i bambini. Pertanto, l’obiettivo di questa pubblicazione finale è quello di riassumere le finalità, i metodi, i risultati e le migliori pratiche del progetto Intercultural Early Childhood Education and Care Curriculum Design for Professionals (I.ECEC) per i professionisti educativi, praticanti e studenti delle scuole superiori. Questa raccolta implica diverse attività che comprendono sia i livelli nazionali (paesi partner) che internazionali (UE), in particolare: revisione della letteratura, raccolta di dati, analisi e descrizione delle migliori pratiche relative all’ECEC (Early Childhood Education and Care) in una prospettiva interculturale.
Il primo capitolo riguarda un’introduzione sull’importanza del progetto Intercultural Early Childhood Education and Care con riferimento al suo predecessore, ovvero il progetto Multicultural Early Childhood Education.
Una revisione sistematica della letteratura ha rivelato una grande mancanza nella letteratura riguardante l’inclusione sociale nell’educazione interculturale della prima infanzia. Pertanto, è stato interessante mettere in pratica le conoscenze e le migliori strategie su questo argomento al fine di contribuire all’ambito lavoratuvo degli educatori e della ricerca scientifica orientata alla pratica. Successivamente, la metodologia di ricerca viene discussa nel secondo capitolo. La pubblicazione finale ha un carattere esplorativo che mira a comprendere e promuovere l’inclusione sociale dei bambini svantaggiati.
Al fine di ottenere una risposta a questa domanda, è stata scelta la ricerca -azione come modo partecipativo di fare ricerca. Entrambi sono spiegati accanto al progetto di ricerca, alla raccolta dei dati, ai rispondenti e all’analisi dei dati. Le migliori pratiche e i risultati della ricerca sono discussi nei quattro moduli consecutivi al fine di rispondere alla domanda principale, vale a dire Modulo 1: società complesse e diversificate; Modulo 2: diversità nei servizi ECEC; Modulo 3: inclusione e partecipazione; Modulo 4: pratica flessibile, Innovazione e Trasformazione. Il nucleo di questo progetto finale; i primi risultati e suggerimenti per ulteriori progetti è finalmente compilato nella conclusione.
Inoltre, abbiamo sviluppato un manuale dell’insegnante in particolare per l’attuazione delle migliori strategie nella propria pratica educativa.

ART & INCLUSION Buone Pratiche

Sintesi delle migliori pratiche di attività artistiche e culturali, nel contesto dell’educazione non convenzionale degli adulti, che hanno facilitato lo sviluppo delle competenze delle persone con disabilità e delle persone con problemi di salute mentale e hanno contribuito al loro processo di inclusione sociale, compreso il processo di reinserimento nel mercato del lavoro. Vi è inoltre una descrizione del contesto nazionale riguardante l’inclusione sociale, le strategie e le politiche nazionali.